domenica, 25 Luglio 2021

Spagna tra Delta e Beta: l’estate in balia delle varianti covid

A Ibiza c'è un boom contagi da variante Delta ed è scattato il coprifuoco in 165 località. Non è l'unica variante a far paura, però. Nella regione di Castilla y Leó, ad esempio, a fare da padrone c'è la variante Beta, di origine sudafricana.

Da non perdere

Non solo in Italia la variante Delta sta mettendo a dura prova l’estate: in Spagna, soprattutto nelle Isole Baleari ha scatenato l’allarme di molti, preoccupati per il prosieguo delle vacanze. A Ibiza c’è un boom contagi ed è scattato il coprifuoco in 165 località. Non è l’unica variante a far paura, però. In altre zone della Spagna, c’è una new entry che fa tremare: nella regione di Castilla y Leó, ad esempio, a fare da padrone c’è la variante Beta, di origine sudafricana.

Secondo i dati, dal 28 giugno al 4 luglio scorsi, il 20,2% dei casi spagnoli analizzati è risultato positivo al ceppo del Covid proveniente dal Sud Africa. Questa variante risulta essere più resistente ai vaccini, anche se meno contagiosa rispetto alla Delta, venuta dall’India, che sta avendo una preoccupante crescita esponenziale, pari a più del doppio rispetto alla Beta.

Infatti, stando ai dati dell’ultimo rapporto del ministero della Salute spagnolo, la variante Delta, se rapportata allo stesso periodo preso prima in esame, quindi 28 giugno – 4 luglio, rappresentava già il 43% dei nuovi casi. La Delta in Spagna è diffusa in modo piuttosto eterogeneo: a Valencia e nelle Isole Baleari supera addirittura l’80%, mentre a La Rioja ha incidenza solo nell’8% dei casi.

Ultime notizie