lunedì, 25 Ottobre 2021

Coronavirus, Sicilia blindata: due zone rosse e tamponi obbligatori

Due sono le ordinanze del Presidente della Regione Nello Musumeci, a seguito dell'importante aumento di positivi al Coronavirus: zone rosse dal 22 luglio e tamponi obbligatori per chi viene da Spagna, Grecia e Paesi Bassi.

Da non perdere

Sicilia sempre più blindata contro l’avanzare del Covid. Si muove su due fronti la battaglia siciliana, infatti due sono le ordinanze del Presidente della Regione Nello Musumeci, a seguito dell’importante aumento di positivi al Coronavirus.

Da una parte il Governatore ha istituito due nuove “zone rosse”, nei comuni, entrambi in provincia di Agrigento, di Caltabellotta, dove si è registrato un cluster in seguito a un banchetto nuziale, e di Favara. Il provvedimento è stato varato a seguito delle note dell’Azienda Sanitaria Provinciale e dei sindaci dei due Comuni e entrerà in vigore a partire dal 22 luglio. Per ora, sarà valido per una settimana, fino a giovedì 29.

Inoltre, Musumeci ha stabilito tramite una seconda ordinanza che bisognerà sottoporsi a tampone obbligatorio se si arriva in Sicilia da Francia, Grecia e Paesi Bassi o se ci si ha soggiornato nei 14 giorni precedenti.

Queste misure di prevenzione anti Covid sono già previste in Trinacria per chi proviene da Spagna, Portogallo e Malta, oltre che da alcuni Paesi extraeuropei, come disposto dal ministero della Salute.

Ultime notizie