martedì, 19 Ottobre 2021

Incontro Draghi-Conte, l’ex premier: “Clima costruttivo. Ok riforma della Giustizia no impunità”

Prima uscita dell'ex premier che parla da leader in pectore dei 5Stelle. Riforma della giustizia, campagna vaccinale e transizione ecologia. Nessuna sua candidatura alle suppletive.

Da non perdere

“Pieno sostegno in continuità da parte del Movimento 5 Stelle per quanto riguarda il completamento del piano vaccinale e sostegno alla politica sanitaria”. Queste le prime parole di Giuseppe Conte al termine dell’incontro a Palazzo Chigi con il Presidente del Consiglio Mario Draghi, durato poco meno di un’ora. Il colloquio di oggi, per Conte, è stato il primo impegno da leader in pectore del M5S.

A Palazzo Chigi, questa mattina, si è discusso di riforma della Giustizia: “Va assicurato il contributo, l’atteggiamento costruttivo da parte del movimento 5 Stelle, che si era già distinto e aveva già lavorato per l’accelerazione dei processi, anche penali. Quello che ho ribadito è che saremo molto vigili nell’assicurare e scongiurare, che non si creino soglie di impunità. Su questo si continuerà a lavorare e il movimento sarà molto attento”.

Conte ha accennato al recente aumento della curva dei contagi, “non possiamo abbassare la guardia. Abbiamo accumulato tanta esperienza durante un anno e più di sofferenza, ma dobbiamo mantenere sempre rigidi i presidi per quanto riguarda la protezione civile e sanitaria”.

Quanto alla campagna vaccinale, il leader in pectore del M5S, reputa il vaccino “l’unico vero antidoto per poter contrastare la diffusione della pandemia e delle nuove ondate”. Bisogna continuare a promuovere la campagna vaccinale, in quanto non c’è modo migliore per “proteggere il tessuto economico e sociale”.

Un altro tema sul tavolo di Palazzo Chigi ha riguardato la transizione ecologica e Conte ha spiegato come da sempre il movimento abbia una particolare sensibilità su questo fronte, e “continuerà a dare un contributo con voce da protagonista in questa direzione”. Conte ha spiegato che l’obiettivo, non solo per il movimento ma per tutte le forze politiche, è realizzare la neutralità climatica 2050: “Questa è una sfida che riguarda tutti noi e coinvolge pienamente anche molte persone; per consegnare loro un pianeta migliore. Noi lavoreremo, quindi, non solo per l’oggi ma anche per domani”.

Alla domanda sulla candidarsi alle suppletive, Conte ha risposto che il suo “impegno prioritario è lavorare per il rilancio del M5S”. Quanto al ddl Zan, il leader del movimento di dichiara il pieno appoggio da parte del movimento.

Ultime notizie