domenica, 1 Agosto 2021

Usa, condanna a morte per lo “squartatore di Hollywood”

Michael Gargiulo, meglio conosciuto come lo "squartatore di Hollywood" è stato condannato a morte per l'omicidi di quasi tre donne.

Da non perdere

Aveva ucciso due donne e tentato di ucciderne una terza, era stato arrestato e condannato a morte, Michael Gargiulo, conosciuto come Lo “squartatore di Hollywood”. A decidere la sua condanna è stato il giudice Larry Fidler, di Los Angeles.

“Lo squartatore di Hollywood” in aula ha detto: “Vengo condannato a morte in modo ingiusto e ingiustificato. Volevo testimoniare ma mi hanno fatto stare zitto”. Molto probabilmente, Gargiulo verrà estradato in Illinois, dove è accusato di aver ucciso un’altra donna.

Il caso di Gargiulo, 45 anni, è diventato molto conosciuto per via di una delle sue vittime, Ashley Ellerin, uccisa con 47 coltellate. La ragazza si stava preparando per andare a un appuntamento con l’attore Ashton Kutcher. Maria Bruno, l’altra vittima di Gargiulo, aveva 32 anni ed era mamma di quattro bambini. Dopo essere stata uccisa l’uomo ha anche tagliato il seno per rimuovere le protesi.

L’unica donna donna  riuscita a sopravvivere, Michelle Murphy, e che lo ha denunciato è servita ad avviare le ricerche e investigare anche sulle due vittime precedenti. Il giudice, riferendosi a Gargiulo si è espresso senza mezzi termini: “Da qualsiasi parte è andato, è stato seguito da morte e distruzione”.

Ultime notizie