mercoledì, 20 Ottobre 2021

Morte Libero De Rienzo, polvere bianca in casa: disposto esame tossicologico

Magistrati ipotizzano il reato di "morte come conseguenza di altro reato". Oltre all'autopsia è stato disposto anche l'esame tossicologico.

Da non perdere

L’autopsia sul corpo dell’attore 44enne Libero De Rienzo, trovato morto giovedì scorso nella sua casa a Roma, sarà affidata lunedì 19 luglio dai pm della Procura di Roma. Ieri il Procuratore Aggiunto Nunzia D’Elia e il pm Francesco Minisci hanno aperto un fascicolo di indagine in cui si ipotizza il reato di “morte come conseguenza di altro reato”.

I Magistrati disporranno anche l’esame tossicologico, bisognerà capire se l’attore, prima del decesso, abbia assunto droga – ipotesi già formulata dopo il ritrovamento del corpo – nonostante la famiglia sia convinta che De Rienzo non facesse da tempo uso di sostanze stupefacenti. Di contro, nella sua abitazione sarebbe stata ritrovata una polvere bianca, sequestrata dai Carabinieri e da analizzare nei prossimi giorni.

Gli interrogativi ancora aperti sono diversi: con chi si era incontrato Libero? Qualcuno gli ha dato sostanze stupefacenti? Secondo il Medico Legale, De Rienzo era morto da almeno 24 ore al momento del ritrovamento. I Carabinieri, dopo aver ascoltato la moglie dell’attore e l’amico che lo ha ritrovato senza vita, stanno ricostruendo i dettagli delle sue ultime 48 ore.

Ultime notizie