lunedì, 25 Ottobre 2021

Green Pass Italia, sottosegretario Costa: “Sento parlare di modello francese, ma semmai si tratta di ampliare quello italiano”

Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, snobba il modello francese, preferendo un piano volto ad ampliare quello italiano.

Da non perdere

Continua ad essere una questione rovente quella del green pass in Italia, diverse le ipotesi con l’idea di renderlo obbligatorio come in Francia, con sostenitori e non ad attendere un responso ufficiale. Su questa scia è intervenuto il sottosegretario alla Salute Andrea Costa per “L’Italia s’è desta” su Radio Cusano Campus: “Sento parlare di modello francese, ma semmai si tratta di ampliare quello italiano. Per Rsa, matrimoni, stadi, fiere e congressi è già previsto l’utilizzo del green pass in Italia, così come l’obbligo vaccinale per i sanitari. Non credo che siamo nelle condizioni di dover rincorrere qualcuno, dobbiamo fare una valutazione. Prevedo che già nella prossima settimana la discussione possa arrivare a una sintesi e a una decisione”.

Il sottosegretario suggerisce di estendere l’uso del green pass per viaggi sui mezzi di trasporto a lunga percorrenza, mentre per cinema e teatri la soluzione sarebbe quella di certificare l’ingresso con il green pass, ampliando la capienza della struttura. Diverso il discorso per bar e ristoranti, dove a detta di Costa “Sembra esagerato usarlo nella situazione attuale”.

Ultime notizie