domenica, 1 Agosto 2021

Edoardo Bennato e Orchestra della Toscana: i grandi successi del cantautore partenopeo in versione sinfonica

Musart Festival 2021: “Da Rossini al rock” è il concerto che vedrà il cantautore partenopeo al fianco dell'Orchestra della Toscana.

Da non perdere

Da “Un giorno credi” a “Capitan Uncino”, a “Non farti cadere le braccia”. Brani che hanno segnato la carriera di Edoardo Bennato e il cantautorato italiano. E che ascolteremo lunedì 19 luglio (ore 21,15) in una inedita veste sinfonica, in piazza della Santissima Annunziata a Firenze, nell’ambito del Musart Festival 2021.
“Da Rossini al rock” è il concerto che vedrà il cantautore partenopeo al fianco dell’Orchestra della Toscana. Sul palco anche Giuseppe Scarpato, chitarrista fiorentino che affianca Bennato da molti anni, e il soprano Maria Chiara Chizzoni. La direzione è affidata a Raffaele Lopez.

I biglietti sono in disponibili online sul sito ufficiale www.musartfestival.it (info [email protected]) e nei punti Boxoffice Toscana www.boxofficetoscana.it/punti-vendita (info tel. 055.210804). Biglietti in vendita anche la sera dello spettacolo dalle ore 19 presso la biglietteria di Musart (piazza Brunelleschi). Ricordiamo che restano validi i biglietti emessi per il 6 luglio 2020, data originaria del concerto, poi riprogrammato per l’emergenza Covid: è possibile che la posizione scelta possa subire variazioni che permettano l’applicazione delle norme di sicurezza. Gli extra pervisti in origine dalla formula Gold Package non potranno essere erogati, a chi ha acquistato questo tipo di biglietti verrà rimborsata la quota inerente ai servizi aggiuntivi, i tagliandi rimarranno validi per assistere allo spettacolo.

Bennato parla di un mondo fatto di buoni e cattivi, dove sbeffeggia i potenti, inneggiando alla forza umana del popolo e passando per il più classico tra i sentimenti ispiratori dei poeti della canzone: l’amore.
La scaletta è un viaggio attraverso le hit che lo hanno reso celebre fin dai primi anni ’70: “Un giorno credi”, “L’isola che non c’è”, “Il gatto e la volpe”, “Non farti cadere le braccia” (un brano in cui fiati, archi e piano erano in forte evidenza, con molte parti solistiche, affidate ai solisti della Sinfonica), solo per citare alcune tappe.

Fedele alla sua formula, Musart Festival propone anche visite a luoghi d’arte: prima del concerto si potranno visitare gratuitamente giardini, luoghi di culto e palazzi monumentali adiacenti alla piazza. Tra questi i due cortili dell’Istituto degli Innocenti, l’affaccio alla Chiesa di Santa Maria degli Innocenti, la Chiesa di San Francesco Poverino, la Basilica di SS. Annunziata, la Mensa della Caritas di San Francesco.

MUSART 2021 – Roberto Bolle, Edoardo Bennato e Orchestra della Toscana, Stefano Bollani, Luka Šulić, Fiorella Mannoia, Niccolò Fabi, Vinicio Capossela, Enrico Pieranunzi sono solo alcuni protagonisti del Musart Festival, in programma fino al 27 luglio in uno dei luoghi più seducenti del centro fiorentino.
Musart Festival è prodotto da associazione culturale Musart in co-organizzazione con Istituto degli Innocenti. È sostenuto da Fondazione CR Firenze con il contributo di Intesa Sanpaolo, Comune di Firenze/Estate Fiorentina, Toscana Promozione Turistica. Sponsor: Publiacqua, ChiantiBanca, Unicoop Firenze, Findomestic, Sammontana, Ruffino e Prinz. In collaborazione con Università degli Studi di Firenze.
Programma, informazioni e aggiornamenti sul sito ufficiale www.musartfestival.it e sulla pagina Facebook del festival @MusArtFestival.

Ultime notizie