giovedì, 28 Ottobre 2021

Siracusa, uccide un connazionale e scappa: fermato 23enne nigeriano

L'episodio si è verificato al termine di una discussione tra due cittadini nigeriani, lo scorso 12 luglio. La vittima era deceduta in seguito ad una pugnalata.

Da non perdere

A Siracusa, la Polizia ha fermato un 23enne di origini nigeriane per l’omicidio di un connazionale, accoltellato lo scorso 12 luglio. Il giovane è stato identificato grazie alle testimonianze dei testimoni e ai filmati dei sistemi di videosorveglianza della zona.

Dalle indagini è emerso che tra i due vi era stata una discussione: la vittima era stata colpita con un pugno in volto che gli aveva procurato una ferita all’arcata sopraccigliare. Il 23enne è, poi, ritornato con un coltello, per vendicarsi, e sferrare numerosi fendenti. La vittima è deceduta a causa di una delle coltellate e senza essere soccorso dal suo aggressore.

Successivamente il 23enne ha lasciato la città ed è stato arrestato a Catania, riconosciuto per il suo carattere aggressivo e per i suoi precedenti. Rintracciato anche grazie all’aiuto di un assistente capo della Questura etnea, il quale lo ha visto in via De Pasquale ed ha richiamato i colleghi per fermarlo.

Subito dopo è stato condotto in carcere ed è ora in attesa dell’udienza di convalida d’arresto.

Ultime notizie