domenica, 1 Agosto 2021

Covid Spagna, aumento casi positivi: il governo dà il via a nuove restrizioni

Le persone maggiormente colpite da questa ondata sono quelle di età compresa tra i 12 e i 29 anni, che nella maggior parte dei casi non ha ricevuto ancora la vaccinazione. Il governo spagnolo decide di imporre nuove restrizioni.

Da non perdere

In Spagna la curva epidemiologica da Covid-19 è in crescita. Da inizio pandemia sono stati registrati oltre quattro milioni (4.015.084) di positivi al coronavirus. Il ministero della Salute ha segnalato 43.960 nuovi casi nelle ultime 24 ore. Inoltre è salito anche il tasso di incidenza del virus a 14 giorni. 436,75 per 100.000 abitanti.

Le persone maggiormente colpite da questa ondata sono quelle di età compresa tra i 12 e i 29 anni, che nella maggior parte dei casi non ha ricevuto ancora la vaccinazione. Sebbene il numero di infezioni nel Paese sia aumentato di recente, le morti giornaliere rimangono basse, con 29 persone decedute nell’ultima settimana. Il totale delle vittime dall’inizio della pandemia è ora di 81.033. Ad oggi, circa il 59,5% della popolazione in Spagna ha ricevuto almeno una dose di vaccino e il 46,7% ha ricevuto entrambe le dosi.

A causa di questo aumento di positivi, il governo spagnolo ha dovuto reintrodurre delle restrizioni. In Catalogna, per esempio, sono state chiuse le discoteche e altri locali notturni nel fine settimana. Inoltre è stato introdotto l’obbligo di esibire un certificato vaccinale per accedere a eventi in spazi aperti con più di 500 persone. Infine, i turisti britannici diretti alle isole Baleari devono dimostrare la loro negatività o con un test Covid negativo o con la prova dell’avvenuta vaccinazione.

Ultime notizie