domenica, 17 Ottobre 2021

Salgono i contagi in 19 regioni, si teme zona gialla: Speranza pronto a mascherina obbligatoria

A causa della variante delta, i contagi da Covid19 risalgono: ieri il tasso di positività era all'1.2%, si tema la zona gialla. Speranza pronto a reintrodurre la mascherina obbligatoria all'aperto.

Da non perdere

La curva dei contagi da Covid19 risale nuovamente, ieri il tasso di positività era all’1.2%, sono 888 i nuovi casi e 13 i decessi. Si registra un incremento di contagiati in 19 regioni italiane, mentre per Sicilia, Campania, Marche e Abruzzo si teme il ritorno in zona gialla durante l’estate; solo Valle d’Aosta e Provincia di Trento godono di una situazione leggermente diversa.

A causa della variante delta, che non arresta la sua corsa, molto probabilmente sarà necessario riguardare gli attuali parametri: sarebbe più efficace, forse, tenere sotto controllo la soglia minima di tamponi da effettuare ogni 100mila abitanti o il famoso Rt ospedaliero; piuttosto che far riferimento all’incidenza del numero di positivi ogni 100mila abitanti. Di diverso avviso Pierpaolo Sileri, Sottosegretario alla salute sostiene di poter evitare una nuova revisione dei parametri, in quanto “l’attuale sistema ci ha permesso di arrivare alla riaperture in sicurezza”.

Il Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie (Ecdc) ha previsto per agosto un netto peggioramento a causa della variante delta, prevalenza di quest’ultima del 90%. L’Ecdc ha anche monitorato il numero dei contagi durante gli Europei: 2.535, questi i numeri dei casi verificati fino al giorno delle semifinali. Adesso sarà doveroso contare i casi soprattutto dopo gli assembramenti registrati in tutte le piazze d’Italia a causa della vittoria della Nazionale.

Roberto Speranza, il Ministro della Salute, quanto alla situazione dei nuovi contagi non si è detto affatto sorpreso: “Come abbiamo sempre fatto ci affideremo alla nostra squadra di tecnici che continueranno a fare questo lavoro di verifica, vediamo passo dopo passo come le cose vanno avanti”. “La vera arma per chiudere questa stagione – ha aggiunto – è la campagna di vaccinazione, su cui bisogna insistere”. Dietro l’angolo c’è la possibilità di tornare alla mascherina obbligatoria all’aperto.

Quanto al Green Pass, scaricato da 26 milioni di italiani, il Generale Francesco Figliuolo ci vede una leva “per convincere gli ultimi irriducibili, lo utilizzerei per l’accesso ai servizi ” come annunciato da Macron in Francia per ristoranti o trasporti.

Ultime notizie