martedì, 3 Agosto 2021

“Venite ho ucciso mio marito”: dramma familiare nell’Alessandrino

Sul corpo del camionista sono stati riscontrati segni compatibili con lo strangolamento. Quando sono arrivati nell'abitazione, i Carabinieri hanno trovato in casa anche il figlio.

Da non perdere

Un camionista di 64 anni è morto in casa sua a Borghetto Di Borbera, in provincia di Alessandria. A dare l’allarme è stata la moglie, che intorno alle 19:30 ha chiamato i Carabinieri, hai militari ha subito confessato il delitto.

Quando sono arrivati nell’abitazione, i Carabinieri hanno trovato in casa anche il figlio dei due. La moglie ha raccontato la sua versione, ovvero di aver sedato l’uomo e averlo ucciso perché stanca delle continue violenze e maltrattamenti. Sul corpo del camionista sono stati riscontrati segni compatibili con lo strangolamento.

Interrogata dal pm, la mogli ha ribadito come si sarebbero svolti i fatti, sottoposta a fermo di indiziato di delitto, è stata portata nel carcere di Torino. Sul corpo del camionista è stata disposta l’autopsia.

Ultime notizie