martedì, 3 Agosto 2021

Firenze, protesta di 8 detenuti sul tetto del carcere. De Fazio: “Non hanno ottenuto dei benefici”

È ancora in corso la protesta da parte di 8 detenuti nel carcere di Solliciano, che, ieri sera, hanno incendiato i materassi delle loro celle, divelto le inferriate delle finestre delle docce, arrampicandosì così sul tetto dove si trovano ancora adesso.

Da non perdere

È ancora in corso la protesta da parte di 8 detenuti nel carcere fiorentino di Solliciano, ristretti nella dodicesima sezione che, ieri sera, hanno incendiato i materassi delle loro celle, divelto le inferriate delle finestre delle docce, arrampicandosì così sul tetto dove si trovano ancora adesso.

Il segretario generale della Uilpa, Gennarino De Fazio ha spiegato che “i motivi della protesta sarebbero riconducibili al non aver ottenuto alcuni benefici richiesti alla magistratura di sorveglianza”.  Gli otto detenuti sono ancora sul tetto, sorvegliati a distanza dalla Polizia Penitenziaria che cerca di negoziarne il rientro. De Fazio sottolinea che “dopo i drammatici video di Santa Maria Capua Vetere il clima nelle nostre carceri è ancora più incandescente”.

Il carcere di Sollicciano è da mesi senza né direttore né comandante della polizia penitenziaria titolari e con ben 650 detenuti presenti, di cui 451 stranieri, a fronte di una capienza regolamentare inferiore a 490 posti.

Ultime notizie