martedì, 19 Ottobre 2021

Terrorismo, bloccato a Terracina 40enne evaso da centro psichiatrico francese

Un uomo di 40 anni tunisino è stato rintracciato dalle autorità a Terracina. Era evaso da un centro psichiatrico in Francia.

Da non perdere

È stato rintracciato in un appartamento di Terracina un cittadino tunisino di 40 anni, evaso da un centro psichiatrico di Bassens (FR) lo scorso 29 maggio e riuscito immediatamente ad entrare nel territorio italiano. Lo stesso è ricercato in ambito Schengen ed è indagato in quel Paese per apologia del terrorismo, minacce aggravate, reati contro la persona e in materia di stupefacenti.

L’uomo aveva anche esaltato l’operato di Mohamed Merah, il responsabile degli attentati di Tolosa e Montauban del 2012 in cui rimasero uccise numerose persone ed è per questa serie di motivi, considerato un soggetto pericoloso dalle autorità francesi.

Ad individuarlo sono stati gli Investigatori della Digos della Questura di Latina, assieme al personale specializzato del Servizio per il Contrasto all’Estremismo e Terrorismo Esterno a seguito di un’intensa attività investigativa cominciata lo scorso maggio dopo il suo rintracciamento presso le stazioni ferroviarie di Genova, Roma e Napoli. A ciò si aggiunge l’individuazione in tempo reale di una serie di mail minacciose che il 7 luglio scorso la Sala Operativa Internazionale del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia ha rintracciato, inviate dal tunisino all’Ispettorato Generale di Polizia Nazionale transalpino, in cui l’uomo sostiene di voler “porre fine alla propria vita uccidendo la gente“.

Attraverso queste e-mail si è risaliti al luogo da cui l’uomo le ha inviate, giungendo in poche ore al suo nascondiglio. Bloccato e reso inoffensivo, il soggetto è stato consegnato alle Autorità transalpine dopo aver attivato una procedura di riammissione.

Ultime notizie