domenica, 5 Dicembre 2021

Catania, truffavano il Comune per i buoni spesa: 34 denunce

Denunciate 34 persone nel comune di Mineo, Catania, per aver percepito indebitamente "buoni spesa" per un valore di 11mila euro.

Da non perdere

Sono state denunciate, dai carabinieri di Mineo, in provincia di Catania, 34 persone: 16 donne e 18 uomini di età compresa tra i 28 e i 61 anni. Avrebbero truffato il Comune usufruendo di buoni spesa erogati per l’emergenza da Covid-19, dichiarando il falso al fine di percepire le somme di denaro.

La somma complessiva dell’indebito, percepita da tutti gli indagati è stata di oltre 11mila euro, corrispondente al 34% del totale, un ammontare di 32.004 euro, stanziato dalla Regione per il Comune di Mineo.

Per ricevere i buoni spesa è necessario avere dei requisiti, quali non percepire alcun reddito esterno; gli indagati, attraverso autocertificazioni, dichiaravano di non percepire alcunché. Dopo attenti controlli, è venuto alla luce che i soggetti erano destinatari a vario titolo di alcuni sussidi pubblici come Reddito di cittadinanza, “nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego” (NASpI), “reddito di emergenza” (REM).

Ultime notizie