sabato, 16 Ottobre 2021

Orvieto, un’auto sospetta parcheggiata in autostrada: scoperta famiglia in difficoltà

A seguito di una segnalazione, la Polstrada ha scoperto che in veicolo segnalato ci vivevano una madre con suo figlio, in gravi difficoltà economiche

Da non perdere

A seguito di una segnalazione di un auto sospetta, la Polstrada ha effettuato dei controlli nell’area di servizio “Fabro Est”, per poi scoprire che nel veicolo segnalato ci vivevano una madre con suo figlio, in gravi difficoltà economiche.

Arrivati nell’area di servizio situata nella zona di Orvieto, gli agenti hanno notato una Fiat Panda con all’interno una donna adulta e un giovane. Alla richiesta di informazioni, la donna, molto provata, ha riferito che a causa di problemi familiari, aveva perso il lavoro e, per una serie di altre tragiche conseguenze, anche la casa dove abitava.

Non avendo più un posto dove dormire, l’unica soluzione rimastale era dormire con il figlio nell’autovettura, il solo bene in possesso della donna. I due si erano fermati nell’area di servizio proprio per poter usufruire dei servizi igienici, non avendo altra possibilità di accedervi.

Commoventi le dichiarazioni della donna, che agli agenti ha confessato di essersi fermata a Fabro poiché da giovane suo padre la portava sempre a Città della Pieve, un paese nelle vicinanze. I ricordi e la presenza in quei luoghi cari all’infanzia, come racconta la donna, le davano almeno un po’ di conforto necessario per superare questo grande momento di difficoltà che stava vivendo con il figlio.

Gli agenti, commossi dal racconto, hanno immediatamente provveduto ad acquistare e consegnare vari prodotti alimentari, a cui hanno anche aggiunto una piccola donazione in denaro, con cui sperano che la donna e suo figlio possano ritornare ad avere una vita dignitosa.

Ultime notizie