martedì, 3 Agosto 2021

LGBT, Meloni al Governo: “Nessun accordo tra Ue e Stati che considerano reato l’omosessualità”

Meloni ha presentato una mozione che impegna il Governo nel chiedere alla UE a non fare accordi con gli Stati che considerano l'omosessualità un reato.

Da non perdere

Era nell’aria dopo l’annuncio di qualche giorno fa, ma ora è ufficiale, Giorgia Meloni ha presentato la mozione che impegna il governo a chiedere che la Ue condanni gli Stati che hanno nei loro ordinamenti il reato di omosessualità, specificando di non stringere con loro accordi di cooperazione culturale.

La leader di Fratelli d’Italia ha così spiegato:“Fdi ha presentato in Parlamento una mozione per impegnare il Governo ad andare in Europa per chiedere che la UE condanni apertamente gli Stati che prevedono nei loro ordinamenti il reato di omosessualità e non stringa con loro accordi di cooperazione culturale”.

“Sono ben 69 le Nazioni – ha aggiunto –  che, spesso in virtù dell’applicazione della legge coranica, prevedono pene variabili da un anno fino all’ergastolo e alla pena capitale. Vedremo come si esprimeranno i cosiddetti ‘paladini dei diritti Lgbt’, che oggi chiedono di censurare le leggi rimasti in silenzio quando si parla di difendere gli omosessuali”.

Ultime notizie