giovedì, 2 Dicembre 2021

Wimbledon, definito il tabellone dei quarti: Berrettini trova Auger-Aliassime

Finisce, invece, l'avventura di Lorenzo Sonego, piegato da un solidissimo Roger Federer, n.8 ATP, per 7-5, 6-4, 6-2.

Da non perdere

A Londra, nella giornata degli ottavi di finale di Wimbledon, Matteo Berrettini, n.9 del ranking mondiale, supera con facilità il bielorusso Ilya Ivashka (n.79 del ranking), come da pronostico. Vittoria in tre set: 6-4, 6-3, 6-1; un match quasi perfetto: 7 ace, 37 colpi vincenti e 25 errori non forzati, che permette al tennista romano di conquistare l’accesso ai quarti per la prima volta in carriera. Mercoledì Matteo si troverà di fronte il canadese Felix Auger-Aliassime che ha battuto in 5 set la testa di serie n.4, il tedesco Alexander Zverev per 6-4, 7-6, 3-6, 3-6, 6-4.

Finisce, invece, l’avventura di Lorenzo Sonego, piegato da un solidissimo Roger Federer, n.8 ATP, per 7-5, 6-4, 6-2. Un incontro che il piemontese ha comunque lottato ma si è arreso alla classe superiore dell’elvetico. Federer incontrerà il vincente del match tra il n.2 del mondo, il russo Daniil Medvedev, e il il polacco Hubert Hurkacz, n.18 del mondo dell’Atp, interrotto per pioggia con il russo avanti per 6-2 6-7 (2) 6-3. Nel quarto set, il punteggio è sul 4-3 in favore di Hurkacz, senza break.

Il n.1 del mondo, il serbo Novak Djokovic, grande favorito per la vittoria finale, supera in tre set, 6-2 6-4 6-2, il cileno Cristian Garin, n.20 del ranking, in 1 ora e 51 minuti. Un risultato mai in bilico per Nole che disegna il campo con grande precisione e il sudamericano a correre da destra a sinistra lungo la riga di fondo. Djokovic, al 12° quarto a Wimbledon, trova sulla sua strada l’ungherese Marton Fucsovics, n.48 del mondo. Il magiaro si impone al quinto set su Andrey Rublev, testa di serie n.5, in 5 set per 6-3, 4-6, 4-6, 6-0, 6-3.

La testa di serie n.8, lo spagnolo Roberto Bautista Agut, ha ceduto il passo al canadese Denis Shapovalov, n.12 del ranking, che si è imposto per 6-1, 6-3, 7-5. Perfettamente a proprio agio, Shapovalov ha dominato sull’erba britannica con le sue traiettorie mancine. L’avversario nei quarti sarà il russo Karen Khachanov, vittorioso al termine di un lungo di quasi 4 ore di gioco, con l’americano Sebastian Korda, n.50 ATP, con il punteggio di 3-6, 6-4, 6-3, 5-7, 10-8.

Ultime notizie