sabato, 31 Luglio 2021

Tragedia Monte Rosa: no all’autopsia, escluse responsabilità di terzi

Grazie agli approfondimenti condotti dal Soccorso alpino della Guardia di Finanza di Cervinia e dell'esito della visita esterna sui corpi delle vittime, il pm valuterà come procedere.

Da non perdere

Continuano le indagini sulla morte delle due alpiniste, avvenuta nella notte tra sabato e domenica sul Monte Rosa. La procura di Aosta ha aperto un fascicolo conoscitivo per fare chiarezza sul decesso di Martina Svilpo, di 29 anni, residente a Crevoladossola, in provincia di Verbania, e di Paola Viscardi 28enne, di Trontano, sempre in provincia di Verbania.

Al momento non emergono responsabilità di altre persone e non è stata disposta l’autopsia; atteso tra oggi e domani il nulla osta al trasferimento delle salme. Grazie agli approfondimenti condotti dal Soccorso alpino della Guardia di Finanza di Cervinia e dell’esito della visita esterna sui corpi delle vittime, il pm valuterà come procedere.

Le due ragazze erano sulla Piramide Vincent, a 4.150 metri, in compagnia del 27enne Valerio Zonna, di Pettenasco, in provincia di Novara, che se l’è cavata con congelamenti alle mani ed è ancora ricoverato in Svizzera.

Ultime notizie