martedì, 30 Novembre 2021

De Luca non arretra sulla mascherina obbligatoria: “La terremo tutta l’estate”

Alla luce dei contagi, di focolai da variante Delta, De Luca è sempre più convinto a prorogare l'obbligo della mascherina per tutta l'estate

Da non perdere

“Credo che terremo la mascherina per tutta l’estate, anche perché se uno va al mare se la toglie; se va a ristorante se la toglie, così come la leva se va solo in un parco”. Vincenzo De Luca, che resta fermo sull’obbligo di tenere le mascherine che ha attirato mole critiche.

“È evidente – sottolinea De Luca – che se vai nella piazze della movida devi inchiodarti la mascherina sulla bocca per non essere contagiato, anche perché la variante Delta è particolarmente aggressiva coi giovani. È un piccolo sacrificio che dobbiamo fare perché in Campania arrivano tante persone, tanti turisti, che si aggiungono a quelle persone che non vogliono vaccinarsi. È chiaro, comunque, che la protezione vera è la vaccinazione”.

Attualmente la sua ordinanza prevede l’obbligo più ristretto fino al 31 luglio ma fine mese, probabilmente sarà prorogata. In merito alle vaccinazioni degli studenti, il presidente della regione Campania ha dettato la linea: “Prepareremo entro questa settimana un piano di vaccinazione straordinaria per la popolazione studentesca. Dobbiamo completare la vaccinazione sotto i 18 anni, utilizzare e sfruttare pienamente il mese di luglio perché, se ci vacciniamo oggi, facciamo la seconda dose prima di agosto. Ma soprattutto dall’ultima settimana di agosto alla metà di settembre dobbiamo fare una campagna di vaccinazione di massa oppure le scuole non possono aprire”.

Intervenuto in una diretta Facebook venerdì ha dato alcune spiegazioni “Abbiamo mantenuto l’obbligo di mascherina in Campania perché abbiamo uno dei focolai della variante delta, l’altro è in Lombardia. La Campania ha un’alta densità abitativa, l’area metropolitana di Napoli ha la densità la più alta d’Italia e la variante delta è aggressiva sui giovani e noi abbiamo una popolazione giovane alta. Per questo qui resta l’obbligo di mascherina”.

“La mascherina – ha spiegato – è piccolo sacrificio che può portare un grande beneficio. È un fastidio ma lo è anche il casco in moto o la cintura in auto, ma danno tranquillità. I decreti nazionali obbligano alla mascherina in fiere, supermercati, negozi, mezzi di trasporto noi abbiamo aggiunto solo che in strada è obbligatorio bisogna metterla subito, perché l’assembramento c’è sempre nelle piazze della movida, nelle strade dello shopping. Mettetevi la mascherina perché la contagiosità della variante delta si attiva in dieci secondi“.

Ultime notizie