domenica, 17 Ottobre 2021

San Giuliano Milanese, 2 donne travolte e uccise da una mietitrebbia: è giallo

Il Procuratore della Repubblica di Lodi, Domenico Chiaro, ha dichiarato che: "Si indaga per cercare di arrivare a chiarire i contorni della vicenda e per identificare il responsabile, lavoreremo anche per cercare di capire anche come mai queste due donne si trovassero lì". Il caso è alquanto complicato: nelle vicinanze dei corpi non è stata trovata nessuna mietitrebbia.

Da non perdere

Trovate morte le due donne marocchine scomparse ieri a San Giuliano MIlanese. Proprio una delle due aveva dato l’allarme al 112, ieri mattina, dicendo che entrambe erano state investite da una mietitrebbia in un campo di mais a San Giuliano Milanese, in provincia di Milano.

Durante la chiamata, la ragazza chiedeva di soccorrere lei e una sua amica. Subito dopo la linea si è interrotta e sono scattate le ricerche, che sono andate avanti per oltre un giorno. Fino a ieri sera, quando sono stati ritrovati due corpi senza vita. E anche se non sono stati ancora identificati ufficialmente, con tutta probabilità sono quelli di Hanan Nekhla, marocchina che avrebbe compiuto 32 anni il 28 luglio, e Sara El Jaafari, 28 anni.

“Sui cadaveri” – hanno confermato gli inquirenti – “sono stati riscontrati segni compatibili con l’investimento di un mezzo pesante”.

Il Procuratore della Repubblica di Lodi, Domenico Chiaro, ha dichiarato che: “Si indaga per cercare di arrivare a chiarire i contorni della vicenda e per identificare il responsabile, lavoreremo anche per cercare di capire anche come mai queste due donne si trovassero lì”. Il caso è alquanto complicato: nelle vicinanze dei corpi non è stata trovata nessuna mietitrebbia. Una delle due straniere, nella chiamata al 112, si era espressa in arabo e le sue parole erano prontamente state tradotte da un interprete. Una era incensurata, l’altra aveva precedenti per rapina.

Ultime notizie