venerdì, 30 Luglio 2021

Ancona, minacce in chat per “foto minori”: denunciate due ragazze per truffa

Ancona, ricatto in chat: due 20enni, chiedono soldi e minacciano di denunciare un giovane per detenzione di materiale pedopornografico. La Polizia Postale le ha denunciate per truffa.

Da non perdere

Truffa online: spedisce foto intime all’interlocutore durante una chat su un sito d’incontri, si dichiara minorenne e chiede 100 euro minacciando una denuncia per detenzione di materiale pedopornografico. La sedicente madre della ragazza pretende 500 euro per  le spese dello psicologo al fine di far riprendere la ragazza dal ‘trauma’ subito.

Questa è stata la truffa tentata da due ragazze ventenni residenti in Romagna ai danni di un giovane. 

Entrambe le ragazze, già con precedenti, sono state denunciate alla procura di Ancona dalla Polizia Postale e Comunicazioni delle Marche.

Non soddisfatte, le ragazze  avevano inscenato anche una denuncia via telefono in diretta alla locale Questura. La “falsa poliziotta” aveva consigliato al ragazzo di pagare le spese per evitare la querela.

Dopo aver effettuato il pagamento, il giovane si è recato in Questura per parlare con la sedicente funzionaria e ‘risolvere’ la questione, ma la vittima si è reso conto che era tutta una farsa.

Scattata la querela, le indagini hanno portato a individuare le due ventenni.

Ultime notizie