martedì, 3 Agosto 2021

Nuotatore da record nel maltese: in acqua per 52 ore percorre 125 km – VIDEO

Il motivo per cui, Neil Agius, abbia intrapreso la maratona di nuoto è dato dalla sua determinazione e intenzione di voler sensibilizzare l’opinione pubblica sull’inquinamento marino.

Da non perdere

Neil Agius, coach di nuoto e attivista contro l’inquinamento, supera una distanza mai vista prima, raggiungendo un nuovo record nel maltese. Agius, dopo essere partito da Linosa, per oltre due giorni, riesce a raggiungere Gozo, a nuoto.

L’attivista nuota nel Mar Mediterraneo per 125,6 chilometri, per raggiungere il suo obiettivo. Dall’isola italiana di Linosa, a quella di Gozo nel maltese, rimanendo per più di 52 ore consecutive in mare. Una volta arrivato all’isola del traguardo, mercoledì sera, Agius viene circondato da amici, affetto, familiari e spettatori pronti ad accoglierlo, dopo aver fatto il tifo per lui. Se il risultato verrà confermato, Agius avrà battuto il titolare del record indiscusso nel 2014: 124,4 km stabilito da Chloe McCardel.

Il piano iniziale di Agius era quello di nuotare per più di 130km. Sfortunatamente, il mare non era in condizioni ottimali, costringendo il nuotatore a cambiare rotta. Ogni 29 minuti ha dovuto fermarsi per rifocillarsi di acqua e pasti liquidi, per rimanere in forze. Nel frattempo, un equipaggio di supporto di ben 24 membri erano a disposizione su una barca, per ogni evenienza, dietro di lui.

Agius ha realizzato nuotate incredibili, come: intorno a Gozo e Malta, rispettivamente di 38km e 70km ed una dalla Sicilia a Malta, di 95km, durata poco più di 28 ore.

Agius è un allenatore di nuoto di 35 anni, un’attivista contro l’inquinamento ed è colui che, alle Olimpiadi di Atene 2005, ha rappresentato Malta.

Il motivo per cui, Neil Agius, abbia intrapreso la maratona di nuoto è dato dalla sua determinazione e intenzione di voler sensibilizzare l’opinione pubblica sull’inquinamento marino. “Wave of Change” è una fondazione di sua stessa proprietà in cui stimola e incita i residenti maltesi a gestire, raccogliere e riciclare sei pezzi di plastica, nel momento in cui si visita una spiaggia.

Ultime notizie