domenica, 19 Settembre 2021

Val di Susa, i No Tav assaltano il cantiere ferroviario: notte di tensioni

Le forze dell'ordine hanno risposto con lanci di lacrimogeni e hanno respinto l'attacco e spento i roghi con gli idranti.

Da non perdere

Il cantiere della Torino-Lione di Chiomonte (Torino), è stato preso d’assalto la scorsa notte, in Val di Susa. Molte persone, appartenenti al movimento No Tav, hanno lanciato petardi, razzi e fuochi d’artificio contro l’area dei lavori per la realizzazione di un tratto della Torino-Lione, in provincia di Torino.

Un gruppo di incappucciati ha cercato di dar fuoco alle recinzioni di fronte al cancello centrale del cantiere. Le forze dell’ordine hanno risposto con lanci di lacrimogeni e hanno respinto l’attacco e spento i roghi con gli idranti.

Già nel pomeriggio precedente alla notte di tensione, i No Tav avevano avevano cercato di raggiungere l’area dei lavori, ma erano stati bloccati su un ponte.

Il movimento No Tav continua a manifestare contro la realizzazione dell’opera per due principali motivi: il primo è sicuramente il forte impatto ambientale che la struttura impone e il secondo è la sostenibilità ambientale, poiché l’infrastruttura che intensificherà il traffico merci su gomma sarà fonte di inquinamento.

Ultime notizie