sabato, 31 Luglio 2021

Sequestrata e costretta a prostituirsi: liberata 21enne arrestati gli aguzzini

Sequestrata a Pescara da due connazionali che la stavano riportando in Bulgaria. Localizzato il cellulare della 21enne, il furgone è stato intercettato al casello dell'autostrada a Gorizia.

Da non perdere

È stata ritrovata dalla Polizia a Gorizia la ragazza 21enne rapita domenica scorsa a Pescara da due uomini bulgari, rispettivamente di 35 e 43 anni. I due hanno l’hanno costretta a prostituirsi a Pescara e a consegnare loro tutti i soldi guadagnati. L’intento era quello di riportarla in Bulgaria, se solo non fossero stati fermati alle 2 del mattino dalla Polizia, a Gorizia, mentre erano diretti verso il confine.

L’allarme è stato lanciato da un’amica della vittima dopo aver ricevuto un messaggio dalla vittima con cui chiedeva aiuto, raccontando di essere stata rapita nei pressi della pineta Dannunziana. Grazie alle immagini delle telecamere è stato identificato il furgone, e con la localizzazione del cellulare è stato possibile tracciare la direzione del mezzo, fermato al casello della A34 a Gorizia. I due sono stati immediatamente arrestati e accusati di sequestro di persona e sfruttamento della prostituzione.

Ultime notizie