martedì, 3 Agosto 2021

Tokyo 2020, Mattarella consegna il tricolore agli atleti italiani

Avvenuta al Quirinale la consegna delle bandiere agli alfieri che sfileranno ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020. 

Da non perdere

“Le Olimpiadi mandano da sempre un messaggio di pace, speranza e universalità. Potremo vincere le sfide più grandi che ci aspettano soltanto se sapremo affrontarle insieme. Un augurio sincero e carico di speranza a tutti voi”.

Ha esordito così il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante la cerimonia svoltasi al Quirinale per consegnare le bandiere agli atleti italiani in partenza per i Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020.

Il Presidente inoltre ha sottolineato che nonostante la sua età, seguirà i giochi con particolare affetto. Casualmente infatti, Mattarella festeggerà gli 80 anni esattamente lo stesso giorno della cerimonia di apertura della Olimpiadi, il 23 luglio.

Gli alfieri olimpici che hanno ricevuto il tricolore sono Elia Viviani e la tiratrice a volo Jessica Rossi che ha dichiarato: “Mi avete conosciuta a Londra come la ragazza di ghiaccio. Da quei Giochi però sono passati nove anni, tra alti e bassi, e quando ho saputo della nomina come portabandiera sono scoppiata in un pianto di gioia. Questo per me è un sogno meraviglioso“.

Per i giochi paralimpici sono invece stati scelti come alfieri Federico Morlacchi e Bebe Vio, che durante il suo discorso ha voluto esprimere un pensiero per Alex Zanardi, la prima persona con disabilità che l’atleta ha conosciuto, un modello da prendere come esempio.

Durante la cerimonia, aperta dall’Inno nazionale, sono intervenuti anche il Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Giovanni Malagò, il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli e il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Valentina Vezzali, che ha dichiarato come stia vivendo in veste diversa le stesse emozioni del 2012: “Quando ho vissuto l’onore di essere portabandiera, l’orgoglio di portare il tricolore in alto per nome e per conto di tutti gli italiani”.

 

Immagine

ImmagineImmagine

Ultime notizie