giovedì, 28 Ottobre 2021

Bologna, 100 scatti d’autore in pieno lockdown

Tredici fotografi professionisti, con le loro immagini, sono arrivati dove lo sguardo del cittadino, congelato dentro nuove limitazioni necessarie per tutelare la salute pubblica, non poteva arrivare. Quando le parole non sono sufficienti a raccontare, l'immagine arriva ad affiancarle e colpisce dritto nell'animo"

Da non perdere

Uno spiraglio di normalità che ci fa presagire la fine e racconta ciò che stiamo vivendo: una mostra fotografica racconta ‘Il respiro trattenuto. Bologna ai tempi del Covid-19 in 100 scatti d’autore‘.

L’esposizione fotografica sarà visitabile fino al 10 luglio in Salaborsa e coglie la visione di 13 fotografi professionisti che hanno raccontato Bologna durante il lockdown, in piena pandemia. Gli scatti saranno contenuti anche in un volume edito da Minerva.

Il progetto editoriale è curato da Gabriele Fiolo, insieme all’Associazione fotografica Tempo e Diaframma.
Le opere presentate sono di Gianni Schicchi, Rossella Santosuosso, Paolo Righi, Marika Puicher, Michele Nucci, Margherita Caprilli, Gianluca Perticoni, Mauro Montaquila, Alessandro Ruggeri, Massimo Paolone, Massimiliano Donati, Michele Lapini, Max Cavallari.

“É un racconto corale” commenta l’editore Roberto Mugavero “di Bologna e dei suoi cittadini, in una fase inaspettata della nostra storia che ci ha resi consapevoli delle nostre fragilità, momenti di una vita messa in pausa, trattenuta, dove perfino le ombre sono sparite dai portici della città e sono diventate solo un lontano ricordo, in attesa di un incerto futuro. Tredici fotografi professionisti, con le loro immagini, sono arrivati dove lo sguardo del cittadino, congelato dentro nuove limitazioni necessarie per tutelare la salute pubblica, non poteva arrivare. Quando le parole non sono sufficienti a raccontare, l’immagine arriva ad affiancarle e colpisce dritto nell’animo”.

Ultime notizie