sabato, 31 Luglio 2021

Assalto al bancomat col carro attrezzi: arrestati due giovani fratelli e un 69enne dopo due anni di indagini

Grazie all'analisi del traffico telefonico e agli accertamenti tecnico-scientifici, i Carabinieri sono risaliti all'identità dei 3. Uno è già detenuto in Francia per altre vicende.

Da non perdere

Nel Torinese i Carabinieri hanno eseguito tre misure cautelari nei confronti di due fratelli, di 24 e 29 anni, e di un 69enne, accusati di tentato furto, ricettazione e resistenza per l’assalto allo sportello.

I fatti risalgono al 21 agosto di due anni fa a Piscina, quando alcuni ignoti hanno utilizzato un carro attrezzi per cercare di sradicare uno sportello bancomat. Il carro attrezzi usato come ariete è poi risultato rubato.

Grazie all’analisi del traffico telefonico e agli accertamenti tecnico-scientifici, i Carabinieri sono risaliti all’identità dei 3. I fratelli sono stati destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, uno dei due è già detenuto in Francia per altra causa, mentre per il 69enne è stato disposto all’obbligo di dimora.

L’uomo è accusato di avere procurato una Fiat Punto, auto utilizzata dai due fratelli per fuggire al momento dell’arrivo dei carabinieri. Durante l’inseguimento era stato anche esploso un colpo di pistola.

Ultime notizie