giovedì, 28 Ottobre 2021

Solstizio d’estate 2021, il giorno più lungo per un nuovo inizio: benvenuta bella stagione

In tempi antichi il solstizio estivo indicava l'inizio della bella stagione, calda e soleggiata, spesso occasione di feste. Con l'Italia quasi tutta in zona bianca, assume un nuovo significato.

Da non perdere

Oggi è arrivata ufficialmente l’estate, insieme a lei anche il soltizio d’estate, ossia il giorno più lungo dell’anno, con un’esposizione solare lunga 15 ore e 14 minuti. A comunicarlo è l’Uai, Unione Astrofili Italiani, con il Sole sorto alle 5:37 e che tramonterà alle 20:51, con il punto di massima elevazione sull’orizzonte che verrà toccato a mezzogiorno.
A Roma il culmine dell’altezza del Sole tocca i 71° 30′, a Milano 68° invece a Palermo supera i 75°.

In tempi antichi il solstizio estivo indicava l’inizio della bella stagione, calda e soleggiata, spesso occasione di feste, come nel caso di Litha, uno degli otto Sabbat nel neopaganesimo oppure la natività cristiana di Giovanni Battista, denominata “Notte di San Giovanni” o “Notte di mezza estate”.

Oltre a celebrare il solstizio estivo con l’inizio dell’estate boreale e dell’inverno australe, nel corso dell’anno si celebra anche il solstizio d’inverno, esattamente a sei mesi di distanza da oggi, con il 21 dicembre prossimo che inaugurerà l’inizio dell’inverno boreale e dell’estate australe.

Ultime notizie