lunedì, 2 Agosto 2021

Estate 2021, le “Cinque Vele” dei paradisi balneari: Sardegna Puglia e Toscana in testa alla classifica

In testa alla classifica Cinque Vele troviamo la Sardegna con 12 riconoscimenti, a seguire la Puglia con le sue Isole Tremiti, l’Alto Salento adriatico e l’Alto Salento ionico. Pari merito la Toscana.

Da non perdere

Sono 45 i paradisi balneari italiani del 2021 in base alla classifica stilata da Legambiente e Touring Club Italiano. In testa alla classifica delle Cinque Vele troviamo la Sardegna, la regione italiana più premiata con sei comprensori vincitori. Degni di nota anche i riconoscimenti avuti da Puglia, Toscana, Campania e Sicilia; il Trentino-Alto Adige è al top con 3 laghi a Cinque Vele.

Tre i comprensori fra i primi classificati per la Puglia che fa sventolare le Cinque Vele sulle Isole Tremiti o Diomedee, di fronte al promontorio del Gargano, lungo l’Alto Salento adriatico e l’Alto Salento ionico. Pari merito la Toscana, dove sono stati i comuni della Maremma, quelli della Costa d’Argento e dell’isola del Giglio e l’Isola di Capraia ad ottenere il prestigioso riconoscimento. In Sicilia, spiccano le isole di Pantelleria e Salina ed in Campania arriva la conferma delle Cinque Vele per i comprensori salernitani del Cilento antico e della Costa del Mito. Un comprensorio a Cinque Vele anche per la Liguria, che grazie al suo Parco delle Cinque Terre, e per la Basilicata con la Costa di Maratea.

Sebastiano Venneri, responsabile Turismo di Legambiente, dichiara che le località al vertice della classifica, “sono quelle che avranno più possibilità di vincere le sfide del futuro, quelle in grado cioè di coniugare al meglio le tematiche ambientali con le prospettive di sviluppo economico, che sapranno più di altre cogliere le opportunità che verranno dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e tradurle in occasione di rinascita e rafforzamento del tessuto economico e, soprattutto, di quello sociale.”

I comprensori a Quattro Vele
Anche i comprensori premiati con le Quattro Vele sono luoghi di ottima eccellenza, che uniscono una sana gestione del territorio con servizi di buon livello. A ricevere le Quattro Vele sono stati 12 comprensori turistici in Sardegna, seguiti subito dopo da quelli pugliesi sulle coste del Gargano, e più a sud sull’Adriatico lungo la costa del Parco agrario degli Ulivi secolari, poi nel Basso Salento adriatico e lungo il litorale a nord e a sud di Taranto. In Sicilia sono stati premiati l’arcipelago delle Egadi, il Golfo di Noto e il litorale a nord di Trapani. Quattro vele il Liguria per il Golfo dei Poeti e nel Lazio, per le isole Ponziane. In Campania Quattro vele per i famosi comuni della Costiera amalfitana e per Capri, in Abruzzo per l’Area marina protetta Torre del Cerrano.

I laghi più belli
Da anni ormai, anche i laghi italiani sono stati inseriti nella Guida Blu. Stravince il Trentino-Alto Adige, con ben 3 laghi su 6 a Cinque Vele: il lago di Molveno, quello di Fiè e quello di Monticolo. Cinque Vele ottenute anche per il lago dell’Accesa in Toscana, quello di Avigliana Grande in Piemonte, il lago del Mis in Veneto e la riva Occidentale del lago di Garda.

Che dire, se non: “l’Italia è il Paese più bello del mondo”?!

Ultime notizie