domenica, 25 Luglio 2021

Covid Lazio, seconda dose di AstraZeneca spaventa gli Under 60: assente il 10%

La vaccinazione eterologa per il completamento del ciclo di immunizzazione non ha convinto tutti i laziali. Non tutti, però, temono il siero anglo-svedese

Da non perdere

Il 10% degli Under 60 laziali che aveva ricevuto la prima dose di AstraZeneca ha disertato i richiami con la somministrazione eterologa con Pfizer o Moderna.

L’Unità di crisi della Regione Lazio ha spiegato in una nota che la campagna vaccinale sta procedendo regolarmente. Nella giornata di ieri sono state effettuate “64.541 somministrazioni al di sopra del target assegnato. Negli ultimi 3 giorni sono stati eseguito oltre 8mila richiami eterologhi di utenti sotto i 60 anni che avevano effettuato la prima dose di vaccino con AstraZeneca, in particolare 7.443 con Pfizer e 812 con Moderna”. Resta solo una rilevante, seppur piccola, percentuale di cittadini che non si è presentata in nessuno degli hub per sottoporsi al secondo richiamo.

Vi sono poi alcune persone che hanno consapevolmente richiesto di poter completare il ciclo per l’immunizzazione con il siero anglo-svedese. Per questo motivo, l’Unità di crisi ha annunciato di essersi rivolta al ministero della Salute per un parere. L’obiettivo resta sempre lo stesso: “Nessuno deve rimanere indietro con il richiamo, soprattutto di fronte all’insorgenza delle varianti”.

Ultime notizie