domenica, 25 Luglio 2021

Colombia, attentato a base militare: 36 feriti, 3 militari in gravi condizioni

Dell'autobomba esplosa nella base militare di Cucuta, il governo accusa l'Esercito di Liberazione Nazionale: "E' un atto terroristico contro i soldati colombiani"

Da non perdere

Nel nord est della Colombia in una base militare nella città di Cucuta è esplosa una bomba che ha ferito 36persone. Alcune di loro sono in gravi condizioni. Tre dei militari feriti sono in gravi condizioni mentre due civili colpiti sono fuori pericolo.

“E’ un atto terroristico contro i soldati colombiani” ha dichiarato il Ministro della Difesa Diego Molano. Subito dopo l’accaduto, sul posto si è recato il presidente colombiano Ivan Duque “per vigilare direttamente sulla situazione”.

La dinamica, secondo una nota riportata dal Ministero della Difesa, intorno alle 15:00 ora locale, si sarebbe svolta in questa sequenza: due persone a bordo di un furgone Toyota bianco si sono infiltrate nella base, qui si sono spacciate per dipendenti e successivamente hanno attivato due ordigni che hanno colpito l’unità militare.

In Colombia, Cucuta è la capitale del dipartimento del Norte de Santander, qui si scontrano l’Esercito di Liberazione Nazionale (considerato l’ultimo nucleo attivo di guerriglieri rimasto nel Paese dopo l’accordo di pace del 2016 con i ribelli delle Farc), e quello che rimane di una organizzazione insurrezionalista maoista, i dissidenti delle Farc e numerose bande di narcotrafficanti.

Quello che di fatto si sta verificando è che i diversi gruppi armati presenti sul territorio si contendono il controllo di 41.000 ettari coltivati a coca lungo una delle principali rotte del contrabbando verso il Venezuela e i Caraibi. L’Eln (Esercito di Liberazione Nazionale) continua a negare sostenendo di non avere nulla a che fare con il traffico di droga.

Ultime notizie