mercoledì, 27 Ottobre 2021

Covid Lombardia, più diffusa la variante inglese: solo 81 casi dell’indiana

La variante inglese resta quella più diffusa in Lombardia, ma i vaccini sembrano coprire efficacemente anche dalle altre varianti.

Da non perdere

In Lombardia sono 81 i casi di variante delta individuati, su 16.638 tamponi effettuati. Due ad aprile, 70 a maggio e 9 nelle prime due settimane di giugno.

Questi dati dimostrano come la situazione varianti sia ben monitorata, con la variante inglese attestata al 89%, seguita dalla “delta” allo 0,46% e dalle altre, rispettivamente quella brasiliana, sudamericana e sudafricana, con incidenza sotto l’1%, tranne per la nigeriana che si attesta all’1% circa.

I vaccini, quindi, starebbero dimostrando un’ottima copertura anche sulle varianti, come accerta il Welfare regionale della Lombardia, secondo cui “la situazione è al momento sotto controllo e che dai dati inglesi, che sono avanti rispetto a noi di molte settimane per questa variante Delta, risulta che la copertura vaccinale risulta efficace. Non c’è motivo di allarme, ma teniamo la situazione sotto stretto monitoraggio”.

Risulta quindi significativamente in calo in trend di contagi da maggio a giugno, con una percentuale che va dall’ 1,20% di maggio, all’1,15% di giugno, dati espressi sul totale di genotipizzazioni del virus.

Ultime notizie