domenica, 5 Dicembre 2021

Covid, sempre più regioni in zona bianca: le regole dal 14 giugno

Aumenta il numero di regioni nella fascia di rischio più bassa. Cominciano le vacanze degli italiani mentre si attendono i turisti stranieri. Non si arresta la campagna vaccinale che procede con Pfizer e Moderna

Da non perdere

Da lunedì 14 giugno Lombardia, Lazio, Piemonte, Emilia Romagna, Puglia e la provincia autonoma di Trento diranno addio al coprifuoco. Diventano 13, in tutto, le regioni nella fascia di rischio più bassa. I dati sono incoraggianti e presagiscono l’abbandono del giallo per tutta la Penisola entro la fine del mese.

Per il 69% della popolazione nessun limite di orario per spostamenti e consumazione nelle attività di ristorazione. Abbandonato inoltre il limite dei commensali per i tavoli all’aperto, mentre per quelli al chiuso sarà possibile sedersi solo in sei, salvo che si tratti di conviventi. È consentita la vendita con asporto di cibi e bevande e la consegna a domicilio, nel rispetto delle norme sul confezionamento e la distribuzione. Restano obbligo di mascherina, sia all’aperto sia al chiuso, divieto di assembramento e distanziamento sociale. “Oggi più che mai occorre conservare le corrette abitudini per non vanificare i tanti sacrifici fatti”, ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza, a margine dell’incontro al Ministero sul tema del rafforzamento della sanità territoriale.

“L’Italia ha, attualmente, uno dei migliori dati europei sull’incidenza”, ha detto il ministro. L’indice Rt resta stabile a 0.68, mentre continua a scendere l’incidenza dei casi di coronavirus (26 casi per 100mila abitanti). “È un risultato incoraggiante che ci consente di guardare avanti con più fiducia”. Effetti favoriti dall’accelerazione della campagna vaccinale, nonostante lo stop ad AstraZeneca agli over 60. Fonti governative fanno sapere che saranno disponibili “oltre 55 milioni di dosi Pfizer e Moderna tra ora e la fine del terzo trimestre“. Per quanto riguarda la seconda dose per chi si è sottoposto alla vaccinazione con il siero anglo-svedese, le stesse fonti assicurano che “il ministro della Salute ha prodotto ieri una circolare molto chiara basata sul parere del Comitato Tecnico Scientifico” che includerebbe la possibilità di somministrare come seconda dose un vaccino diverso dalla prima dose.

Intanto, Coldiretti sottolinea la fondamentale importanza del passaggio in zona bianca per per molte realtà della ristorazione che, con l’arrivo della stagione estiva e la ripresa del turismo, avranno la possibilità di raddoppiare i turni “con un importante incremento dell’ospitalità e degli incassi, dopo un anno particolarmente difficile per la pandemia”. Sono 3,9 milioni gli italiani che quest’anno hanno scelto di andare in vacanza a giugno. “Le partenze del mese sono in netto aumento rispetto allo scorso anno (+25%) ma restano molto inferiori a quelle prima della pandemia”, continua Coldiretti. Pesa la mancanza dei turisti stranieri, in attesa del green pass europeo in arrivo a luglio che favorirà l’arrivo di almeno 28 milioni di cittadini Ue nel Belpaese durante i mesi estivi.

Ultime notizie