lunedì, 18 Ottobre 2021

Il nuovo oracolo degli Europei è un gatto russo: Achille ha indovinato la vittoria dell’Italia

Dopo il polpo Paul e l'elefantessa Nelly, è il turno del felino veggente. La scelta della ciotola da parte del gatto determina l'esito della gara.

Da non perdere

Buona la prima anche per Achille, il gatto russo sordo divenuto l’animale “magico” della competizione.
Le doti del felino sono state messe alla prova nella sua terra natia durante la Confederations Cup 2017 e successivamente al Mondiale in Russia 2018, passando agli onori di cronaca per aver indovinato alcuni risultati, tra cui la squadra vincente di tutte le prime quattro partite della competizione.
Come pronosticare è molto semplice, ad Achille vengono messe due ciotole di cibo con le bandiere delle due squadre sfidanti, la ciotola scelta dal felino rivela la Nazione vincente.
Il gatto, che vive nel museo Ermitage di San Pietroburgo, a poche ore dalla sfida inaugurale, aveva pronosticato la vittoria degli Azzurri contro la Turchia.
“L’esito della partita è stato previsto, vinceranno gli italiani”, ha affermato il presentatore al termine della cerimonia che si è svolta a San Pietroburgo.

Quella dell’animale veggente è un’usanza che ha preso sempre più piede nelle competizioni calcistiche riservate alle Nazionali. Impossibile non citare il famosissimo Polpo Paul, vero “tipster” dei Mondiali in Sudafrica 2010 e Nelly, l’elefante femmina africana passata alla ribalta per aver azzeccato i risultati dei Mondiali in Brasile 2014.
Con Euro 2020 è arrivato il turno di Achille, che di certo è partito con la zampa giusta.

Ultime notizie