lunedì, 21 Giugno 2021

Covid, container bloccati nei porti cinesi: il 30% del traffico mondiale

Dopo il disastro nel Canale di Suez, altro colpo basso per i trasporti nel mondo, migliaia di container sono bloccati nei principali porti. Secondo Maersk l'attuale produttività nei terminal di Yantian è pari a circa il 30%.

Da non perdere

Attesa e sgomento per i migliaia di container bloccati nei porti cinesi, in attesa di essere smistati nel resto del globo.
Uno dei Paesi cardine dell’export si ritrova paralizzato a causa di recenti focolai covid tra i lavoratori portuali, aggiungendo questa problematica al recente e disastroso incidente della nave incagliata nel Canale di Suez.
Questo fermo forzato di fatto rischia di portare conseguenze importati su tempi e costi del commercio, gravando ancor di più sulla situazione economica globale.
Secondo i media internazionali il blocco riguarderebbe lo Yantian International Container Terminals nel porto di Shenzhen, arteria metropolitana di vitale importanza che collega Hong Kong al resto della Cina, chiuso in parte dalla fine di maggio e attualmente sottoposto a fermo per misure precauzionali.
Una situazione di stallo per il quarto porto-container più trafficato del globo, con disinfezioni e quarantene che aggravano una situazione di per sé precaria, evidenziando una grave carenza di manodopera.
Le navi che fanno scalo a Yantian, dovranno rimanere ferme cinque giorni per lo spostamento dei container.
L’analista di Jefferies Hong Kong Limited, Andrew Lee in un rapporto ha affermato: “Il peggioramento del problema della congestione portuale della Cina meridionale sta diventando l’ultimo grande ostacolo e collo di bottiglia delle forniture per il settore delle spedizioni di container; Questo, prevediamo, porterà i tassi dei container a raggiungere nuovi massimi storici nel breve termine”.
Secondo Maersk, la più grande linea di container al mondo, l’attuale produttività nei terminal di Yantian è pari a circa il 30%.
Per evitare ritardi e abbassare ulteriormente la percentuale, la compagnia e altre compagnie di navigazione stanno smistando alcune delle loro navi in altri terminal.

Ultime notizie