mercoledì, 27 Ottobre 2021

Afghanistan, ammaina la bandiera italiana dopo 20 anni di missione: Emirati Arabi rovinano festa

L'aereo dell'Aeronautica militare, atteso alle 9.30 locali ad Herat, è stato da Abu Dabhi ad atterrare in Arabia Saudita. Con il volo riprogrammato e allungato, la cerimonia si è potuta tenere solo in formato ridotto e con grande ritardo

Da non perdere

Oggi, in Afghanistan, si è svolta la cerimonia dell’ammaina bandiera per la fine della missione italiana nel paese contro il terrorismo. Lo scorso aprile, infatti, dopo vent’anni, l’Italia ha ritirato le sue truppe dal territorio.

L’evento verrà forse ricordato soprattutto per l’imbarazzante incidente diplomatico che si è verificato. Infatti, all’aereo dell’Aeronautica militare italiana, atteso alle 9.30 locali ad Herat, con a bordo decine di giornalisti invitati, il governo degli Emirati Arabi Uniti ha negato l’atterraggio.

Il divieto di sorvolo del loro spazio aereo è la vendetta di Abu Dhabi per l’embargo alla vendita di armi esteso dal ministro degli Esteri Luigi di Maio anche ali Emirati, oltre all’Arabia Saudita. Decisione presa in seguito alla strage dei civili nello Yemen.

In realtà, i rapporti erano già tesi sulla questione Libia. Infatti, gli Emirati sono i grandi finanziatori delle operazioni russe e del generale Haftar in Cirenaica e nel Fezzan, ossia la fazione avversa del paese su cui ha sempre puntato Roma.

Il Boeing 767 dell’Aeronautica, era decollato a mezzanotte dall’aeroporto militare di Pratica di Mare. A bordo, c’erano decine di giornalisti di numerose testate italiane, la portavoce del ministro della Difesa Lorenzo Guerini e un gruppo di soldati.

La cerimonia si è svolta nella nostra base militare in via di smantellamento, ma gli invitati italiani sono arrivati in ritardo. Infatti, l’aereo è potuto ripartire quasi tre ore dopo, alle 11.30 di Herat, con un piano di volo ricalcolato “per evitare lo spazio aereo degli Emirati e le zone di interesse militare saudite”, e quindi allungato di più del doppio: “Circa 4 ore e mezza di volo”. Il tempo di assistere alla cerimonia in tempi ridotti.

Ultime notizie