sabato, 16 Ottobre 2021

Pescara, vandalizzato il murales in memoria di Willy Monteiro

Ulteriore tristezza intorno a questa vicenda, che vedrà il 10 giugno il processo con rito immediato

Da non perdere

Vandalizzato a Pescara il murales in memoria di Willy Monteiro, il 21enne che perse la vita a suon di botte nel tentativo di difendere un amico, nella notte tra il 5 e il 6 settembre a Colleferro.

Il disegno che raffigurava il volto del giovane con la tuta di Superman è stato coperto da vernice bianca, aumentando notevolmente la tristezza che aleggia intorno a questa vicenda, a distanza di pochi giorni dal processo nei confronti dei responsabili del suo omicidio.

È fissata per giovedì 10 giugno la prima udienza davanti alla Corte d’Assise del Tribunale di Frosinone per i fratelli Marco e Gabriele Bianchi e i loro amici Mario Pincarelli e Francesco Belleggia, tutti accusati di omicidio volontario.

Il processo verrà svolto a porte chiuse anche per evitare l’affollamento mediatico in tempi di pandemia, data la risonanza che suscitò e suscita tutt’ora il caso, data la violenza animalesca di cui fu vittima Willy.
I quattro imputati verranno giudicati col rito immediato, accusati del brutale pestaggio costituito da colpi ripetuti e ben mirati, con i fratelli Bianchi professionisti della disciplina MMA. Alcuni testimoni successivamente alla morte di Willy, non solo hanno discusso di quella terribile notte, ma anche di fatti analoghi accusando in particolare Marco e Gabriele Bianchi di atteggiamenti prevaricatori e violenti.

Ultime notizie