giovedì, 24 Giugno 2021

F1 Baku, botto Verstappen disastro Hamilton: trionfa Sergio Perez

Domenica da urlo a Baku in una pista che da sempre regala spettacolo, clamorosamente fuori Verstappen e Hamilton

Da non perdere

Ci si aspettava una domenica a tinte rosse dopo la grande pole portata a casa ieri pomeriggio da Charles Leclerc, testimoniando un passo gara invidiabile durante le prove libere, ma dopo un GP folle in Azerbaijan il 16 della Rossa chiude quarto.
Il monegasco perde la testa della classifica ai danni di Hamilton al terzo giro, venendo superato da Verstappen quattro giri più tardi, nel mentre Sainz paga la gomma bianca ancora troppo fredda, prendendo larga la curva del castello, che di fatto fa perdere posizioni al pilota spagnolo.

È Ocon con la sua Alpine ad essere il primo a mettere la parola fine nella domenica azera, segue al 31esimo giro Lance Stroll con la sua Aston Martin, il figlio del team principal della scuderia britannica impatta in curva a 300 km/h, andando a sbattere in ottava marcia contro il muro.

Safety car e biandiera gialla fino al 36esimo giro, con le due RedBull a fungere da guida alle altre sedici vetture, alle calcagna Hamilton che non sfrutta la bandiera verde, mentre Leclerc perde una posizione a causa del bloccaggio delle ruote posteriori dell’Alpha Tauri di Gasly.

A cinque giri dalla fine il colpo di scena che solo una pista atipica come Baku può regalare, Verstappen emula l’impatto di Stroll e sbatte contro il muro, rischiando di compromettere il mondiale, la causa potrebbe essere riconducibile all’esplosione della gomma posteriore sinistra.

Bandiera rossa e gara sospesa a diciotto kilometri dal traguardo, dopo oltre quaranta minuti di attesa il GP riprende, la modalità scelta è di partire nuovamente dalla griglia, aggiungendo un’extra time per consentire ai piloti di terminare la gara con le vetture lanciate.

Clamorosamente Hamilton sbaglia il secondo via allo spegnimento dei semafori, uscendo fuori pista e mandando in fumo la leadership del mondiale che di fatto si ritrovava servita su un piatto d’argento, vince la RedBull di Perez trovatosi a completare il giro conclusivo senza la Mercedes ad inseguire.
Disastrosa la trasferta a Baku per la scuderia tedesca che vede l’inglese 16esimo e il compagno Bottas 14esimo.

Chiude secondo Vettel autore di una gara mostruosa da dieci e lode in quanto partito dalla griglia undicesimo, il francese Gasly a completare il podio.
La Ferrari ad un passo dal terzo posto termina con Leclerc quarto e Sainz ottavo, scavalcando in classifica la McLaren, Verstappen si vede annullato il giro veloce non rientrando nella prime dieci posizioni, rendendo ancora più nera la domenica dell’olandese nella capitale azera.

1)Perez
2)Vettel
3)Gasly
4)Leclerc
5)Norris
6)Alonso
7)Tsunoda
8)Sainz
9)Ricciardo
10)Raikkonen

Ultime notizie