giovedì, 24 Giugno 2021

Treviso, dimentica borsa con 18mila euro sul bus: mancia di 50 euro per l’autista

Una signora di 60 anni dimentica sul bus la borsa contenete 18mila euro. L'autista riesce ad identificarla e gliela restituisce. La donna offre 50 euro di mancia in segno di riconoscenza all'autista gentile.

Da non perdere

Non basta mai guardarsi attorno prima di lasciare un mezzo pubblico: ciò che si dimentica non è facilmente ritrovabile, stando al flusso di gente che, soprattutto nelle grandi città, usufruisce dei trasporti pubblici. Questo però non è stato il caso di una donna originaria dell’Est Europa che ha lasciato involontariamente la sua borsetta sulla linea extraurbana che collega il capoluogo di Treviso con Spresiano. All’ultima fermata, a Spresiano appunto, una passeggera avrebbe consegnato all’autista la borsa trovata su un sedile, evidentemente dimenticata da qualcuno.

L’autista segue perciò la prassi per identificare il proprietario e ricerca il portafogli per controllare se ci siano documenti, accorgendosi della presenza di molte banconote da 50 euro che superavano di gran lunga i mille euro, stando alla voluminosità del denaro. Dopo poco l’autista riceve una telefonata dal quartier generale della Sala controllo esercizio di Mom che gli comunica di una signora disperata intorno ai 60 anni alla ricerca della sua borsa dimenticata proprio su quella linea. L’autista torna perciò alla base e una volta incontrata la signora le propone di contare i contanti ma lei, impegnata a verificare la presenza del contenuto della borsa consistente in decine di mazzette di contanti sciolte, non ci fa alcun caso. Dinanzi allo stupore dell’autista e dei colleghi, la donna dichiara di disporre di 18mila euro e dopo aver verificato che l’identità dei documenti corrispondesse, la donna ha ringraziato e offerto all’autista una mancia di 50 euro, andando via subito dopo.

Una borsetta con tutto quel contante in tanti anni non ci era mai capitato” dice il presidente di Mom, Giacomo Colladon, specificando “non sappiamo se erano davvero 18mila euro quelli contenuti nella borsa, è una dichiarazione della signora che l’aveva persa“. In riferimento all’efficienza dell’autista e dei suoi colleghi afferma: “Tengo a sottolineare, inoltre, la perfetta adesione al protocollo messa in pratica dall’autista e dai suoi colleghi. Vale a dire prendere in carico la borsa, avere più persone come testimoni e verificare i documenti”.

Ultime notizie