giovedì, 24 Giugno 2021

Unione Africana, sospensione del Mali dopo il golpe: minacciate sanzioni

L'Unione Africana, ha sospeso l'adesione del Mali a seguito del colpo di stato della scorsa settimana minacciando sanzioni qualora non venisse ripristinato un governo.

Da non perdere

L’Unione Africana, organizzazione internazionale comprendente tutti gli Stati africani, ha sospeso l’adesione del Mali a seguito del colpo di stato militare della scorsa settimana e ha minacciato sanzioni qualora non venisse ripristinato a breve un governo.

I militari hanno arrestato il presidente ad interim Bah Ndaw e il primo ministro Moctar Ouane la scorsa settimana, costringendoli a dimettersi e facendo sfumare la possibilità di una transizione verso elezioni democratiche, dopo che un altro colpo di stato militare avvenuto scorso agosto aveva estromesso la precedente amministrazione.

L’Unione africana ha chiesto “un ritorno senza ostacoli, trasparente e rapido a una transizione civile… in caso contrario, il Consiglio non esiterà a imporre sanzioni mirate“, ha affermato il Consiglio per la pace e la sicurezza dell’UA.

Gli stati vicini al Mali e le potenze internazionali temono che l’ultima rivolta possa compromettere l’impegno delle elezioni presidenziali di febbraio e pregiudicare la lotta regionale contro i militanti islamisti, alcuni situati nel nord del deserto del Mali.

Cosa era successo:

Golpe militare in Mali: arrestati presidente, primo ministro e ministro della difesa

Ultime notizie