martedì, 26 Ottobre 2021

Palermo, lanci di bottiglie contro gli agenti: poliziotto ferito

"Orde di giovani senza controllo, senza regole e senza rispetto: non trovano di meglio da fare che scagliare bottiglie contro la Polizia"

Da non perdere

Quindici giorni di prognosi per un poliziotto che è stato ferito ieri sera con una bottiglia, lanciata da un gruppo di persone mentre sostenevano un venditore ambulante in piazza Magione, a Palermo. Il segretario Provinciale del Coisp locale, Sergio Salvia ha commentato l’accaduto: “Orde di giovani senza controllo, senza regole e senza rispetto del comune senso civico, non trovano di meglio da fare che scagliare bottiglie di vetro contro le Forze di Polizia; ad avere la peggio un poliziotto del XI reparto Mobile, intervenuto per sedare gli animi, a cui rivolgiamo i migliori auguri di una pronta guarigione”

Anche Giovanni Assenzio, segretario generale Usip Palermo si è espresso: “La mia vicinanza personale e quella dell’Usip tutta ai colleghi rimasti feriti ieri sera per le aggressioni subite dai colleghi della Polizia di Stato presenti su Piazza Maggione da parte di un venditore ambulante spalleggiato da altri soggetti. Ancora una volta assistiamo ad atteggiamenti criminali che non possono e non devono essere tollerati. Le istituzioni tutte profondano il massimo sforzo al fine di tutelare le donne e gli uomini in divisa, in un periodo storico complicato, caratterizzato da alta tensione sociale ed in cui i poliziotti sono sempre in prima linea”.

Igor Gelarda, consigliere comunale della Lega ha spiegato la vicenda: “Ieri sera alcuni poliziotti sono stati selvaggiamente aggrediti in Piazza Magione, nel cuore della movida palermitana, mentre cercavano di sedare una rissa. Gli uomini in divisa sono stati colpiti più volte, anche con delle bottiglie, come si vede da alcuni video che girano sui social. Dopo l’aggressione alla coppia gay di Torino, l’omicidio il giorno dopo alla Vucciria, annoveriamo anche questa aggressione nei confronti di esponenti della Polizia di Stato”.

“Non possiamo continuare con questo bollettino di guerra. La sicurezza è uno dei punti che più ci sta a cuore come Lega. Nei prossimi mesi presenteremo il progetto sicurezza per Palermo – ha concluso – che sarà un fiore all’occhiello nel programma dell’amministrazione di Centrodestra, che governerà Palermo tra un anno”.

Ultime notizie