sabato, 19 Giugno 2021

Toscana, 50enne accoltella la moglie dopo una lite, poi chiede soccorso ai vicini: arrestato

La donna è fuori pericolo, ricoverata all'ospedale fiorentino di Careggi. Attualmente il marito si trova in stato di fermo presso la Caserma di Bibbiena, in attesa della convalida dell’arresto.

Da non perdere

Si trova in condizioni serie, ma fortunatamente non tali da rischiare la vita, la donna aggredita dal marito ieri sera a Bibbiena, nella sua abitazione.

L’uomo, tra le 19 e le 20, al culmine di un litigio presumibilmente legato alla sua dipendenza da sostanze stupefacenti, avrebbe brandito un coltello dalla lama lunga 7 cm e colpito ripetutamente sua moglie, infliggendole ferite multiple, ma non profonde al punto da ledere organi vitali.

Una violenta colluttazione durata per più di un’ora e per tutta la casa, al seguito della quale, l’uomo, forse in preda a rimorsi per quanto appena compiuto, si sarebbe rivolto ai vicini per aiutarlo a soccorrere la donna.

Sono stati poi questi ultimi a chiamare i soccorsi, sopraggiunti assieme ai Carabinieri sul luogo del crimine, che si sono trovati di fronte ad una scena raccapricciante con la donna immersa in una pozza di sangue, ma ancora cosciente e capace di riferire ai soccorritori e alle Forze dell’Ordine che era stato suo marito a compiere la violenza nei suoi confronti.

Su una sedia gli abiti sporchi di sangue, quelli da lavoro del marito e sul comodino il coltello sporco di sangue.

Attualmente l’uomo si trova in stato di fermo presso la Caserma di Bibbiena, in attesa della convalida dell’arresto. La Procura di Arezzo ha aperto un’inchiesta per indagare sull’ora di follia durante la quale si sarebbe compiuta la feroce violenza.

Ultime notizie