mercoledì, 27 Ottobre 2021

Migranti, UNHCR: “274 persone riportate in Libia”

La Guardia costiera libica ha recuperato 274 persone, tra cui tre bambini. Da gennaio sono più di 10mila i migranti arrestati e portati nei centri di detenzione.

Da non perdere

Sono 274 le persone migranti riportate ieri a Tripoli in due operazioni della Guardia costiera libica. Ad annunciarlo è l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR) su Twitter. Tra loro ci sono 19 donne e tre bambini. “L’UNHCR e l’IRC (International Rescue Committee) hanno fornito assistenza a tutti i sopravvissuti”, continua il tweet.

Solo ieri, il premier Mario Draghi, in un incontro con Abdelhamid Dabaibaprimo ministro del governo di unità nazionale della Libia, sosteneva il dovere morale e l’interesse dello stato nordafricano nell’assicurare il pieno rispetto dei diritti dei rifugiati e delle persone migranti.

Da gennaio più di 10mila persone sono state riportate in Libia e portate nei centri di detenzione, luoghi in cui, come denunciano le agenzie internazionali, non vengono assolutamente rispettati i diritti umani. Nel 2018 lo stesso Papa Francesco aveva raccontato alla stampa di aver visto il reportage di Avvenire che testimoniava le atrocità subite da chi veniva recuperato in mare dalle autorità libiche.

Ultime notizie