domenica, 26 Settembre 2021

Istat, tasso di disoccupazione aprile 2021 pari al 10,7%. Pil positivo primo trimestre: +0,1%

Secondo i dati Istat, il tasso di disoccupazione inerente ad aprile 2021 sale al 10,7% (+0,3 punti). Il Pil del primo trimestre di quest'anno è positivo: +0.1%.

Da non perdere

Secondo i dati provvisiori sugli occupati e disoccupati, dell’Istat, rispetto ad aprile 2020, in cui il tasso di disoccupazione era pari a 7,4%; nell’aprile di quest’anno, 2021, la percentuale sale al 10,7% (+0,3 punti): un livello più alto in confronto ad ottobre 2018 quando era risultato pari al 10,8%. Tra i giovani scende al 33,7% (-0,2 punti).
Le persone in cerca di lavoro sono in continua e forte crescita: parliamo di 870mila unità in più (+48,3%), un aumento dovuto anche alla situazione difficile in seguito allo scoppio dell’emergenza sanitaria ad inizio 2020. Diminuiscono gli “inattivi” tra i 15 e i 64 anni (-6,3%,pari a -932mila).
L’Istat sottolinea come ad aprile 2021, rispetto a marzo, si registra un lieve aumento degli occupati (+0,1%, pari a +20mila unità) e rispetto ad aprile 2020 un calo (-0,8%) pari a -177mila unità.
Istat, positivo il primo trimestre: +0,1%
Rispetto al trimestre precedente, i consumi finali nazionali, nei primi tre mesi di quest’anno, hanno registrato una diminuzione dell’1%; mentre gli investimenti fissi lordi sono cresciuti del 3,7%. Le importazioni sono aumentate del 2,3% e le esportazioni sono scese dello 0,1%.
La domanda nazionale al netto delle scorte ha sottratto lo 0,1% alla crescita del Pil: -0,7% i consumi delle famiglie e delle Istituzioni Sociali Private (ISP), -0,1% la spesa delle Amministrazioni Pubbliche (AP) e +0,7% gli investimenti. Questa variazione delle scorte ha portato ad un risultato positivo che si può tradurre in 0,8 punti percentuali; lo stesso non si può dire per il contributo della domanda estera netta, negativo per 0,6 punti percentuali.
Il primo trimeste del 2021, però, c’è anche da dire che ha avuto due giornate lavorative in meno rispetto al trimestre precedente e una giornata di lavoro in meno rispetto al primo trimestre del 2020. Gennaio, febbraio e marzo 2021 si chiudono con un aumento del Pil dello 0,1%.

Ultime notizie