mercoledì, 20 Ottobre 2021

Draghi e di Maio incontrano il Ministro libico Dabaiba: l’Italia rimarrà al suo fianco con finanziamenti e grandi imprese

Draghi e di Maio hanno incontrato Abdelhamid Dabaiba, Primo Ministro del Governo di Unità Nazionale della Libia per fare il punto sulla collaborazione tra questa e l'Italia.

Da non perdere

Mario Draghi, Presidente del Consiglio, nella giornata di oggi 31 maggio, ha incontrato, a Palazzo Chigi, Abdelhamid Dabaiba, Primo Ministro del Governo di Unità Nazionale della Libia, giunto a Roma per una visita ufficiale di due giorni.

“La Libia deve trovare il suo posto nel Maghreb, in Africa e in tutte le nazioni del mondo – secondo il Ministro degli Affari Esteri, l’algerino Sabri Boukadoum. E l’Italia continua a rimanere al suo fianco, sostenendola in questa impresa: “Ritengo sia un dovere morale ma anche un interesse della Libia assicurare il pieno rispetto dei diritti di rifugiati e migranti . L’Italia intende continuare a finanziare i rimpatri volontari assistiti e le evacuazioni umanitarie dalla Libia. Continuerà a fare la sua parte in termini di risorse e capacità formative, ma serve un’azione dell’Ue determinata e rapida”, ha affermato Draghi.

Anche Luigi di Maio, Ministro degli Esteri, durante l’incontro si esprime in merito alla collaborazione sempre più ampia e “fertile” tra Italia e Libia: “Le migliori forze produttive italiane vogliono essere protagoniste del rilancio del nostro partenariato industriale e del processo di ricostruzione del Paese, a partire dalle esigenze che i nostri amici libici considerano prioritarie”. “Ho voluto fortemente – ha aggiunto – che la prima visita ufficiale del primo ministro Dabaiba in Italia fosse arricchita da un segmento economico di alto livello. Vogliamo che i nostri imprenditori possano costruire interazioni privilegiate con il governo di unità nazionale”.

In previsione del prossimo Consiglio europeo che si terrà il 24 e il 25 giugno, il Ministro di Maio ha voluto precisare che il tema della migrazione sarà al centro dell’attenzione politica.

Ultime notizie