mercoledì, 23 Giugno 2021

Covid, Gimbe: “Potenziare il tracciamento per valutare la ripresa”

"Stiamo assistendo ad un crollo di tutte le curve, soprattutto quella dei ricoveri, grazie anche all’effetto di copertura dei vaccini nelle fasce più fragili" - ha sottolineato Cartabellotta.

Da non perdere

Covid: le curve dei contagi e i ricoveri si abbassano, le restrizioni serrate vengono sempre meno e l’Italia vola in zona bianca. Ma è effettiva ripresa?

Il presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta, commenta ai microfoni di Radio Cusano Campus: “Stiamo assistendo ad un crollo di tutte le curve, soprattutto quella dei ricoveri, grazie anche all’effetto di copertura dei vaccini nelle fasce più fragili. Uno degli elementi critici in questo momento è il tracciamento, bisognerebbe potenziarlo, però se le Regioni trovano più casi rischiano di uscire dalla zona bianca. Servirebbe un piccolo aggiustamento di questa normativa che incoraggi le Regioni a potenziare il tracciamento anziché scoraggiarlo”.

Cartabellotta non è il solo a restituire un’analisi della situazione attuale: Pierpaolo Sileri, sottosegretario alla Salute, parla di ripresa effettiva nel giro di 2/3 settimane, con una netta diminuzione delle delle vittime, soprattutto quelle rientranti nelle categorie fragili, ovvero gli over70. “Negli ultimi giorni c’è stata un’accelerazione impressionante. In due settimane gli italiani che hanno ricevuto la prima dose sono passati da 18 a 23 milioni, da 8 a 12 milioni i totalmente immunizzati. L’adesione degli ultra 60enni purtroppo va a rilento. Bisogna cercarli, convincerli, raggiungerli. La strategia del vaccino sotto casa può essere vincente“. aggiunge.

Il virologo Andrea Crisanti, ordinario di Microbiologia a Padova parla di dati effettivi: “I 2.949 contagi e i 44 morti di ieri, il dato più basso dal 14 ottobre, sono certamente una buona notizia, ma ci sono ancora incognite come la durata dell’immunità e le varianti da non sottovalutare“.

Ma aggiunge scrupoloso: “La pandemia non è finita e dobbiamo saperlo tutti“.

Ultime notizie