mercoledì, 27 Ottobre 2021

“Bella Ciao” diventa documentario: il 15 dicembre in onda su Rai 1 “La storia oltre il mito”

"Bella Ciao", canzone - inno della resistenza e coraggio, diventa un documentario: andrà in onda il 15 dicembre 2021 su Rai 1. Un progetto che porterà alla luce la portata e l'importanza globale della canzone.

Da non perdere

“Una mattina mi son svegliato, oh bella, ciao! bella, ciao! bella, ciao, ciao, ciao!
Una mattina mi son svegliato e ho trovato l’invasor…” , chi di noi non ha mai cantato, almeno una volta, questa canzone? O perché ascoltata da altri o perché ne conosce la storia. Nonostante le tante ricerche ed indagini, rimane un testo di autore sconosciuto; ma nello stesso tempo una delle poche canzoni che ha risuonato di più in tutto il mondo.

Adesso, “Bella Ciao” diventa un documentario, con la regia di Giulia Giapponesi e coprodotto da Palomar DOC: “Bella Ciao – La storia oltre il mito” andrà in onda, su RAI 1, il 15 dicembre 2021.

Oltre ad essere la canzone italiana più ascoltata nel mondo negli ultimi anni, è servita a tanti come “suono” di lotta e resistenza: dalla primavera araba alle proteste #occupy Usa e #occupy Mumbai; dalla lotta alla globalizzazione alla lotta ai cambiamenti climatici, dai funerali dei vignettisti di Charles Hebdo alle rivolte in Sudan. E poi ancora nella Casa di carta, musica per promuovere la piattaforma Netflix in Arabia Saudita e jingle per la vendita di un prodotto in Messico.

Questo nuovo progetto è solo il primo di una lunga serie di documentari in cui canzoni, ad esempio, faranno un salto in ambiente cinematografico. “Bella Ciao – La storia oltre il mito” sarà presentata ufficialmente a Bio to B, mercato internazione di Biografilm Festival.

“Tra i tantissimi progetti che ci sono stati proposti abbiamo scelto di produrre Bella Ciao – La storia oltre il mito – dichiara Andrea Romeo, Creative Producer di Palomar DOC – perché siamo convinti che questa canzone sia patrimonio di tutti e perché riteniamo che attraverso il film di Giulia Giapponesi si scoprirà la sua portata e l’importanza mondiale”.

Dice la regista: “l lavoro di ricerca che ho portato avanti in questi anni mi ha permesso di scoprire molti aspetti del percorso della canzone che ancora non conoscevo e che aprono nuovi scenari. Abbiamo archivi straordinari e intervisteremo personaggi di grande livello“.

Ultime notizie