mercoledì, 27 Ottobre 2021

Antitrust, influencer nel mirino per pubblicità occulta

British American Tobacco avrebbe usato i suoi influencer per pubblicizzare il suo nuovo prodotto per fumatori omettendo le avvertenze che permettono di riconoscere le finalità promozionali

Da non perdere

Stefano De Martino, Cecilia Rodriguez, Stefano Sala e la società British American Tobacco Italia S.p.A. sono finiti nel mirino dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

L’Antitrust contesta la diffusione, sui loro profili Instagram, di post in cui gli influencer inviterebbero i follower a pubblicare contenuti contenenti tag e hashtag in riferimento alla campagna pubblicitaria di Glo Hyper, dispositivo della Bat. La normativa italiana, infatti, vieta la promozione dei prodotti per fumatori su tutti i mezzi d’informazione, blog e social network compresi. Ma, in questo caso, pesa anche la pubblicità occulta attuata dall’azienda attraverso gli influencer.

Gli inviti di Rodriguez, De Martino e Sala hanno portato all’aumento dei post che rimandano a Glo; ma si tratta di un effetto pubblicitario non riconoscibile nella sua natura commerciale poiché mancano le avvertenze che permettono di riconoscere le finalità promozionali. Giovedì 27 maggio, il Nucleo Speciale Antitrust delle fiamme gialle ha eseguito accertamenti nella sede italiana della British American Tobacco; un intervento che si inserisce nella serie di indagini relative alle comunicazioni, apparentemente neutrali, sui social.

Ultime notizie