giovedì, 24 Giugno 2021

Colombia, Onu chiede inchiesta indipendente su violenze a Cali

La richiesta arriva in seguito alle violenze contro civili avvenute nell'ultimo mese, in cui sono morte 13 persone. Eccessiva la decisione di schierare 7mila soldati dell'esercito per le strade di Cali.

Da non perdere

In Colombia, durante le proteste contro la riforma fiscale voluta dal presidente Ivan Duque, ci sono stati 13 morti. Ieri, nella città di Cali, il capo dello Stato aveva deciso di schierare, contro la folla in rivolta, un esercito di 7mila soldati.

Di fronte a questa situazione di violenza inaudita contro civili, Michelle Bachelet, l’Alta commissaria per i diritti umani ONU, ha chiesto di svolgere un’inchiesta indipendente sui fatti di Cali.

“È essenziale che coloro che si presume siano coinvolti in queste morti o nei ferimenti, inclusi funzionari governativi, siano soggetti ad un’inchiesta rapida, efficace, indipendente, imparziale e trasparente. E che i responsabili ne rispondano”. Ha detto Bachelet in una dichiarazione scritta.

La situazione dell’ordine pubblico cittadino resta “gravissima”, ha riferito il sindaco di Cali Jorge Iván Ospina, ad una radio locale. Ed ha aggiunto che “è necessario verificare con esattezza i luoghi e le modalità in cui sono avvenute queste morti per poterne determinare le responsabilità”.

Ultime notizie