lunedì, 21 Giugno 2021

Lucca, femminicidio in casa: fermato il marito della vittima

L'aggressione sarebbe avvenuta nel primo pomeriggio, durante un litigio tra i coniugi avvenuto in casa. É stato un vicino a dare l'allarme, quando ha visto camminare in strada con le mani insanguinate il marito della vittima.

Da non perdere

Tragedia ad Altopascio, in provincia di Lucca, dove una 51enne, Maria Carmina è stata uccisa a coltellate. Sul posto sono intervenuti immediatamente i Carabinieri, che avrebbero fermato il presunto colpevole. Pare sia il marito della vittima, di 54 anni.

L’aggressione sarebbe avvenuta nel primo pomeriggio, durante un litigio tra i coniugi in casa. É stato un vicino a dare l’allarme, quando ha visto camminare in strada con le mani insanguinate, il marito della vittima, Luigi Fontana. Il 118 non ha potuto fare altro che constatare il decesso della donna: quando i soccorsi sono arrivati era già morta. I Carabinieri, hanno sequestrato l’arma del delitto e sembra abbiano portato via il marito, che si troverebbe in caserma, in stato di fermo.

Le indagini stabiliranno i motivi della lite che sarebbe sfociata nell’omicidio. Secondo una prima ricostruzione, Fontana avrebbe colpito la moglie con varie coltellate e poi l’avrebbe lasciata agonizzante in un corridoio della loro casa, una villetta con giardino. La coppia era originaria di Caserta. Lui artigiano, la donna era casalinga, avevano due figli.

Ultime notizie